Progetto Re-Cord

Negli ultimi mesi l’attività del consorzio si è rivolta, fra le altre attività istituzionali, alla ricerca di forme di collaborazione con soggetti che svolgono attività sinergiche a quelle del consorzio stesso e ad un ampliamento dell’orizzonte delle conoscenze e delle opportunità di investimento. Alcune sono state comunicate recentemente ai consorziati una volta che il Consiglio di Amministrazione, coadiuvato dal costituito Comitato Tecnico Scientifico, ha ritenuto opportuno estendere agli stessi la valutazione di un effettivo interesse. In questo ultimo periodo un argomento di grande interesse è rappresentato dal Progetto Re- Cord, esaminato dal Consiglio in due sedute tenutesi nelle scorse settimane. Tale progetto necessita, per il suo sviluppo e per la individuazione di una possibile fase esecutiva, della predisposizione di uno specifico studio di fattibilità tecnico/economico. Un soggetto certamente interessato a finanziare lo studio è Consiag ma sarebbe estremamente utile un coinvolgimento diretto del nostro Consorzio che diverrebbe titolare del diritto a sottoscrivere, o meglio a far sottoscrivere ai propri consorziati interessati, una parte consistente delle quote della eventuale società di scopo che sarà costituita per la sua realizzazione. L’argomento è stato discusso con la società Re-Cord di Scarperia, che fa ricerca applicata ai settori produttivi e che ha studiato la tecnologia da utilizzare, e con i vertici di Consiag e di Confservizi Cispel, che coordina le attività delle società di servizi pubblici della Toscana, oltre che con gli organi direttivi di Confindustria Toscana Nord. Per entrare più nel merito del progetto, in estrema sintesi, si può dire che si tratta di applicare la tecnologia del processo di pirolisi (combustione in assenza di ossigeno e quindi senza produzione di CO2) al trattamento degli scarti tessili non riutilizzabili nei processi produttivi della nostra area per l’ottenimento, con un apposito impianto, di carboni di purezza compatibile ai fini dell’impiego in impianti siderurgici per la produzione di acciaio o di filtri per la depurazione o per altri impieghi ad essi compatibili, esclusa però la combustione. Il progetto Re-Cord, sembrerebbe potersi inquadrare a valle del più ampio progetto dell’Hub Tessile a Prato, portato avanti da ALIA e da TecnoTessile Next Technology, di cui si è dato ampio risalto negli ultimi tempi sulla stampa, e che ha visto il coinvolgimento anche delle associazioni di categoria, perché consentirebbe di utilizzare, per i fini prima detti, il materiale che non può essere oggetto di riciclo e di reimmissione nel processo produttivo tessile. Il Consiglio ha ritenuto quindi opportuno segnalare ai consorziati l’opportunità di entrare fin da subito a far parte, attraverso il Consorzio, dei soggetti finanziatori del progetto relativamente allo studio iniziale di fattibilità dello stesso. Ciò aumenterebbe il peso di Pratoinvest nell’operazione, affiancandosi direttamente al Consorzio e quindi garantendo una partecipazione maggiore rispetto a quella che al momento è stata pensata nella misura di 15 mila euro. Dalla partecipazione deriverebbe per i consorziati di Pratoinvest la possibilità di avere un importante diritto di prelazione in fase di realizzazione concreta dell’iniziativa, sulla base di quanto previsto in merito ai diritti di prelazione dal Regolamento che è stato recentemente approvato dal Consiglio di Amministrazione e che confidiamo venga approvato dalla Assemblea consortile che andremo a fare prossimamente. Per un approfondimento di tale aspetto ma soprattutto dell’iniziativa prima sinteticamente descritta per i contenuti tecnici, ambientali ed economici, su è svolto un incontro, con la presenza dei promotori del progetto stesso, lunedì 14 scorso L’incontro è stato molto partecipato e Pratoinvest invierà presto richiesta di manifestazione di interesse alla quale possono aderire anche eventuali altri investitori attraverso un contatto con la Segreteria del Consorzio. Maurizio Magni Tel, 0574.455251 Indirizzo mail m.magni@confindustriatoscananord.it